tradizione

La zona dell’ Oltrepò un tempo era detta Vecchio Piemonte e faceva parte dei domini del ducato sabaudo.

Terra di barbera e pinot nero, oggi anche di Nebbiolo, grazie alla visione di Gian Marco e Letizia Moratti, una dinamica sospesa tra tradizione e innovazione.

Emilia Ajroldi di Robbiate, donna Mimina, nonna di Letizia Moratti, durante la villeggiatura estiva e in autunno per la vendemmia, qui ospitava figure di uomini politici, pensatori e intellettuali quali Benedetto Croce, Piovene e Bacchelli, Eugenio Montale e Luigi Einaudi.

Le figlie di Emilia, Bianca e Bice Brichetto- pittrice e animatrice di un famoso salotto culturale milanese-, hanno amato molto il castello, abitandovi spesso e facendolo rivivere dopo la seconda guerra mondiale.

Ben cinque biblioteche, formate da altrettanti antenati secondo i propri gusti ed interessi, costituiscono la testimonianza di un imprinting di cultura e ospitalità che accompagna da sempre l’esistenza del maniero.

To experience this site you must be of legal drinking age within your country of residence.

By clicking enter, you certify that you meet the legal age in the country where you connect.